FERRARA

CARMELITANI SCALZI

PROVINCIA DI SAN CARLO BORROMEO

FERRARA

   TITOLO: Monastero “Santa Madre Teresa nella trasverberazione del cuore”

   INDIRIZZO: Via Borgovado 23, 44121 – Ferrara

   TELEFONO DELLA COMUNITÀ: 0532 65203

   E-MAIL DELLA COMUNITÀ: monastero@carmelitanescalzeferrara.it

   ANNO DI FONDAZIONE: 1739

   ORARI SS. MESSE: feriale ore 7.30 – Festiva ore 8.00

   ATTIVITÀ: Siamo una piccola famiglia di sorelle che tentano di costruire giorno dopo giorno l’amore vicendevole, il servizio reciproco, la vita fraterna, solidali con la storia dell’uomo, con le vicende liete e tristi dell’umanità, con il cammino della Chiesa. Al mondo che ci guarda, che ci accosta, desideriamo testimoniare uno stile di vita che dica la presenza del Signore dentro la storia, il suo avvicinarsi a ciascuno di noi perché impariamo ad amare come lui. Per fare questo non servono grandi cose, basta affidarsi alla Parola come Maria, nostra Madre e Sorella nella fede, credendo che l’amore e la verità sono più forti del male.

BREVE STORIA: Il nostro monastero non fu fondato, come consuetudine, da monache provenienti da un altro monastero, ma da un piccolo gruppo di giovani donne, sotto la guida dei padri Carmelitani Scalzi della città. Questi si erano stabiliti a Ferrara nel 1671 e, dopo solo pochi anni dal loro insediamento, cominciarono ad adoperarsi per la presenza delle monache.

Nel 1712 una vedova donò la sua abitazione per la fondazione; grazie ad alcuni benefattori vennero in seguito effettuati i necessari lavori di ristrutturazione dello stabile, per poter poi accogliere un primo gruppo di giovani donne. Era il 1° ottobre 1739. La chiesa fu benedetta e aperta al culto il 24 agosto 1788, anniversario della nascita del primo monastero teresiano (Avila, 1562). La chiesa e il monastero furono dedicati a santa Teresa di Gesù nella trasverberazione del cuore, facendo riferimento ad un episodio della sua vita descritto da lei stessa nel cap. 29 del libro della Vita e reso famoso dallo scultore G. L. Bernini nello splendido gruppo marmoreo “Estasi di santa Teresa” (XVII sec.), conservato a Roma nella chiesa di santa Maria della Vittoria. Santa Teresa narra di un cherubino che le trafisse ripetutamente il cuore con un dardo infuocato, «lasciandomi ardente di grande amor di Dio» e piena di desiderio di contagiare gli altri di questo amore. È questo il motivo per cui la forma di un cuore trafitto è visibile nel centro della cupola della chiesa e sopra l’altare maggiore. La chiesa è a pianta circolare, piccola e raccolta, in stile barocchetto, impreziosita soprattutto dalla pala dell’altare maggiore (attribuita al ferrarese Francesco Pellegrini), che raffigura l’apparizione della Madonna e di san Giuseppe a santa Teresa di Gesù. Per quanto riguarda l’edificio del monastero, per ampliare la primitiva costruzione già dal 1741 furono acquistate alcune casette confinanti, ma solo nel 1822 venne iniziata la costruzione di un vero e proprio monastero: ampio, pieno di luce, arioso e semplice, con un alto muro di cinta, un orto, un giardino e vari cortili interni. Nel 1824 l’arcivescovo di Ferrara cedette la giurisdizione del monastero ai superiori dell’Ordine dei Carmelitani Scalzi. Le gioie, le fatiche, le sofferenze, le speranze hanno temprato la nostra comunità lungo tutta la sua storia. Sempre abbiamo potuto sperimentare la profonda comunione esistente tra i monasteri della nostra Provincia religiosa (che si estende in Lombardia, Piemonte, Emilia-Romagna e Valle d’Aosta). Ci sono state occasioni in cui si è reso necessario l’aiuto di monache provenienti da altri Carmeli e tempi in cui abbiamo potuto offrirne ad alcuni nel bisogno. Nel 1987 abbiamo avuto anche la gioia di contribuire alla fondazione di un monastero in Cameroun con l’invio di due nostre sorelle. Dal 1996 facciamo parte dell’Associazione Regina Pacis, che comprende vari monasteri di Carmelitane Scalze, per compiere insieme un lavoro di aggiornamento, formazione e aiuto reciproco per vivere oggi con fedeltà creativa il carisma carmelitano-teresiano.

No Comments

Post A Comment